• Soluzioni Srl
  • Soluzioni Srl
  • Soluzioni Srl
  • Soluzioni Srl
  • Soluzioni Srl
  • Soluzioni Srl

Lampioni a scarica - E04 - Illuminazione PDF Stampa E-mail

                                                                                                      By eessegi - logo

 

La lampada a scarica è un tipo di lampadina basata sull'emissione di radiazione elettromagnetica da parte di un plasma di gas ionizzato; la ionizzazione del gas è ottenuta per mezzo di una scarica elettrica (da cui il nome) attraverso il gas stesso. La lampada a scarica è costituita da una ampolla e/o un tubo di vetro o quarzo contenente il gas e almeno due elettrodi tra cui avviene la scarica; possono essere presenti elettrodi supplementari per l'innesco; solitamente le lampade a bassa pressione sono a forma di tubo diritto o curvato a U, mentre le lampade ad alta pressione sono costituite da una piccola ampolla di quarzo (adatto a resistere a temperature più elevate).

La lampada può essere contenuta in un involucro in vetro con la funzione di schermare i raggi ultravioletti, ospitare eventuali elementi accessori e proteggere il tubo; l'emissione luminosa è monocromatica o limitata alle righe di emissione spettrale del gas contenuto, se questo è a bassa pressione. Il gas può anche essere il vapore di un elemento solido o liquido, per esempio mercurio o sodio; in questo caso però la lampada non è subito efficiente, poiché è necessario che il materiale evapori o sublimi per effetto del calore prodotto dalla scarica nel gas accessorio. Possono essere necessari diversi minuti perché la lampada inizi a produrre una luce accettabile e, in molti casi, questo è un forte limite.

Le applicazioni tipiche di queste lampade sono strade e illuminazione stradale, illuminazione zona, come parcheggi e stadi, industriale e commerciale illuminazione interna dell'edificio, l'illuminazione di sicurezza commerciali, industriali e residenziali, e l'illuminazione del paesaggio.

 

Alimentatore elettronico a componenti integrati: sistema Energy&Tecnology

L’alimentatore elettronico Energy&Tecnologypermette di regolare la luminosità delle lampade a scarica offrendo rendimenti molto elevati e un notevole risparmio energetico.

E' adattabile a tutte le potenze di lampade.

Consumi ridotti: può arrivare a consumare il 40% in meno di un alimentatore tradizionale

Riscaldamento minimo: infatti, una lampada fluorescente lavora a circa 100-110 V; alimentandola a 220V (di rete) con un reattore tradizionale la tensione viene abbassata (220V - 100V = 110V) dal reattore stesso.

Allunga la vita delle lampade in alcuni casi fino a 20.000 ore, grazie al modo di funzionamento ad alta frequenza e a controllo di corrente.

Consente una totale assenza di sfarfallio.

Regola la luminosità delle lampade fluorescenti.

L’alimentatore elettronico Energy&Tecnology permette di regolare la luminosità delle lampade e raggiunge livelli di illuminazione adeguati ai centri urbani e periferici, come indicato sulle norme UNI 11248, con consumi contenuti di energia elettrica utilizzando apparecchi a basso impatto ambientale.

 

Lampioni a scarica con sistema Energy&Tecnology

Gli impianti realizzati con il sistema Energy&Tecnology contribuiscono ad aumentare la fruibilità dei centri urbani anche nelle ore serali in totale sicurezza, con basso consumo di energia elettrica e basso impatto ambientale.

Gli impianti garantiscono un livello di illuminamento adeguato anche per piste ciclabili come indicato sulle norme UNI 11248, con un consumo contenuto di energia elettrica utilizzando apparecchi a basso impatto ambientale e adatti per impianti da arredo urbano.

Il sistema si adatta alla maggior parte dei lampioni in commercio. Energy&Tecnology ha eseguito test di conformità su diversi modelli di lampioni, certificandone la compatibilità con il sistema Energy&Tecnology e sottoscrivendo accordi con alcuni importanti produttori.

Tutte le armatura stradali certificate, unite alla funzionalità, robustezza e affidabilità, rappresentano la scelta sicura e ideale per l’illuminazione di grandi arterie autostradali, strade urbane ed extraurbane, svincoli, parcheggi, piazze e grandi aree stradali, autostradali.

 

Caratteristiche

  • Semplicità d’installazione.
  • Doppia protezione reversibile per elevata temperatura.
  • Protezione reversibile 380V.
  • Maggiore rendimento (dal 87% al 93%).
  • Minore tasso di guasto (dal 5% allo 0,7% annuo).

 

La regolazione del flusso luminoso

La normativa vigente fissa precisi valori di luminanza in base alla caratteristica della strada, al suo impiego e alle condizioni del traffico (e quindi all’orario).

Un sistema di regolazione del flusso luminoso, per permettere l’applicazione corretta e puntuale delle indicazioni della normativa, deve consentire:

  • la gestione della regolazione punto-punto (non i riduttori di linea) in modo da diversificare il profilo a seconda del comportamento richiesto nelle varie zone che afferiscono allo stesso impianto (es. strada principale, secondaria, rotonda, incrocio, attraversamento pedonale, parcheggio, ciclabile, …..);
  • una regolazione continua della luminosità almeno dal 100% al 50%, per poter applicare i diversi profili possibili a seconda delle tipologie di strada e delle condizioni di traffico.

La possibilità, per i sistemi I-Illumination Energy&Tecnology, di definire livelli di regolazione superiori, consente di applicare profili che tengono conto dei casi di sovradimensionamento degli impianti (es. impianti esistenti progettati secondo regolamentazioni precedenti o nuovi impianti in cui si sovradimensiona per considerare la riduzione di rendimento della sorgente luminosa nel tempo) e di ottenere ulteriori risparmi dal 10 al 20%.

Regolatori di flusso centralizzati e sistemi bipotenza non permettono di realizzare tutti i profili richiesti dalla normativa, quindi ostacolano i risparmi e i corretti livelli illuminotecnici ottenibili rispettando la normativa stessa.

Risparmio energetico: Energy&Tecnology applicato a lampade a scarica (SAP, CDO)

Reattore Magnetico tradizionale          Rendimento Globale   ? = (P2 / P1) =  83%

Reattore Elettronico Energy&Tecnology    Rendimento Globale   ?  = (P2 / P1) = 93%

       …….  dopo 12 mesi di funzionamento

Reattore Magnetico tradizionale          Rendimento Globale   ? = (P2 / P1)  = 77% (diminuzione rendimento nel tempo) 

Reattore Elettronico Energy&Tecnology    Rendimento Globale   ?  = (P2 / P1) = 93% (rendimento costante nel tempo)

Quindi, sostituendo il reattore magnetico con l’elettronico EcoSmartGrid otteniamo:

  • maggiore efficienza, dal 10 al 16%, costante nel tempo, vita della lampada raddoppiata, potenza reattiva minima e costante e regolazione flusso punto-punto a piacimento.

Il risparmio complessivo ottenibile, oltre alla sostituzione della tecnologia di lampada, costituito dal rendimento alimentatori + regolazione potenza è maggiore del 45%.          Riassumendo:

 

Reattore elettronico standard

Con reattore elettronico dimmerabile + controllo EcoSmartGrid

Risparmio Energia

10 ÷ 16 %

30 ÷ 50 %

Risparmio Manutenzione

20 ÷ 30 %

40 ÷ 60 %

 

 

Applicazioni

  • Illuminazione Stradale
  • Parchi e Aree Verdi
  • Illuminazione artistica e monumentale
  • Porti, Aeroporti, Stazioni ferroviarie e bus
  • Autostrade
  • Tunnel, Gallerie
  • Aree Industriali
  • Centri Direzionali, Centri Commerciali, Parcheggi

 

I dati espressi in questa scheda riguardano il rendimento, e conseguente risparmio energetico, che è possibile ottenere su un impianto di rete di illuminazione comunale rapportato al valore minimo di adeguamento dello stesso alla normativa vigente.

  

________________________________________

>>> scarica scheda prodotto

 


SOLUZIONI SRL - P.IVA 02604921201 - ALL RIGHT RESERVED